"El pobre es rico cuando esta feliz con lo que tiene...Y el rico es pobre cuando nada de lo que tiene lo hace feliz" Benjamin Franklin.

Relevant

A Joomla! Template for the Rest of Us

 

Search

Questions?

Please enter your questions, and we will get back to you as soon as possible. As an anti-spam measure, we ask that you re-type the code you see in the box below, prior to clicking "Send Message"






Recommendations

Only Jesus (great song by Big Daddy)

What Did Jesus Say? (2012) - 7 topics 

None above affiliated with me

JesusWordsOnS-cropsmall
JesusWordsSalv-crop2
DidCalvinMurderServetusM

 

Paolo: Ingannato come predetto da Cristo 


La domanda Presentata  [MP3 English Version]


Forse Paolo è stato ingannato da qualcuno nel deserto dicendo: "Io sono Gesù" - venendo in "nome di Cristo" - sottintendendo Egli era il Messia, Gesù? Ha esperienza di Paolo in forma di avvertimento di Gesù 'che non dobbiamo credere chi viene nel deserto o in privato "nel mio nome", dicendo: "Io sono il Cristo"? Gesù spiegò che quando Egli appare di nuovo sulla terra ogni occhio da ogni punto "Oriente e Occidente" lo vedrà? (... Matteo 24 vv 4-6, vv 26-27) Questo è stato il criterio con cui vorremmo conoscere il vero Gesù da un impostore Gesù: uno è stato visto universalmente e l'altro privato o nel deserto. Gesù ha avvertito di questo impostore-Gesù sarebbe stato così convincente che potesse ingannare addirittura il 12. Eppure, per proteggere gli Apostoli, Gesù ha dato loro questi criteri per identificare un impostore Gesù.


Fare questi criteri squalificare Paolo come apostolo dello stesso Gesù, che tu ed io amo? Ricordate, Paolo non ha una sola offerta unica da Gesù, quindi se abbiamo squalificare Paolo, non perde nulla dalle parole di Gesù.

 

Una Domanda Ovvia che Viene Abitualmente Trascurato

 

Questa è una domanda ovvia circa l'incontro di Paolo, data la chiara importazione delle parole di Gesù. Anche i commentatori riassumono il chiaro significato di Gesù in un modo che si deve chiedere come commentatori menti mai chiesti se Gesù 'avviso potrebbe applicarsi a Paolo. Ad esempio, Henry Alford (1810-1871), DD, decano di Canterbury (vedi bio a link), nel suo The New Testament for English Readers (Rivingtons 1868) a pagina 162 ha commentato a Mattheo 24 versi 4-5:

[vv. 4-5] 'Per molti' ... Questo è stato il primo pericolo che li attendeva: non di essere allontanati da Cristo, ma di immaginare che queste persone erano se stesso " [Enfasi in originale].

 

Alford spiega poi il riferimento a "nel mio nome", i falsi Gesù dice che sono Gesù come "il terreno per le loro pretese."

Alford non ha affrontato la chiara importazione di quello che stava dicendo in riferimento a incontro di Paolo. Si trattava di due uomini con Paolo che ascoltano la voce dicendo: "Io sono Gesù", ma vedere nessuno (Atti 9:07). Comunque, vedremo in che direzione qui. 

Alford discute anche l'avvertimento in Matteo 24: 24-27 su qualcuno venuta nel deserto dicendo che è Gesù. Alford spiega che Gesù disse questo a "guardia contro gli impostori che hanno portato le persone nel deserto (vedi Atti 21:38), oppure li ha invitati a consultare privatamente ...." Id., A 168. Più precisamente, Gesù disse _apparizione fu nel deserto. Così, anche se Alford non ha affrontato se questo scenario di "impostore" nel deserto vale per l'incontro di olo nello stesso libro degli Atti degli Apostoli in cui Alford ha visto un parallelo (vale a dire, il popolo egiziano condusse nel deserto), esamineremo paralleli a Paolo. 


Infine, Alford dice successiva apparizione del fatto Gesù 'sulla terra sarebbe invece essere visto come "fulmine" da est a ovest, e non privatamente o nel deserto. Significava che "è un fatto inequivocabile pianura, compresa di tutto, ... improvviso e pervade tutto." Inoltre, poiché il fulmine è da "entrambe le estremità del cielo in una volta", dice Alford è come Apocalisse 1:7, che dice al ritorno di Cristo "ogni occhio lo vedrà." Id., a pagina 168. L'enfasi è sulla "universalità" di questo evento.

Così, ancora una volta, allo stesso modo, si applicherà questo criterio finali per l'esperienza di Paolo dove vede una luce e sente una voce che dice "Io sono Gesù", ma questo evento è né inconfondibile né universale, ma invece è nel deserto e privato. Chiederemo la domanda che nessun commentatore stimabile ha chiesto anche se appare dolorosamente ovvio.

 


 

 Natura del ritorno di Cristo previsto prima esperienza di Paolo

 


In Atti 1, 9-11, Gesù risorto è stato "assunta in cielo, mentre" gli apostoli sono stati a guardare. Un angelo chiaramente spiegato ai Dodici ", proprio come l'avete visto andare, tornerà." Gesù ha avuto una partenza fisica. Così, l'angelo ha promesso un ritorno fisico. Gesù parla di questo ritorno: "vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria." Matt. 24: 30. Giovanni si riferisce allo stesso evento come "ogni occhio lo vedrà." Giovanni scrisse di una visione del ritorno di Cristo: "Ecco, egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà, anche quelli che lo trafissero e tutte le nazioni della terra si batteranno per lui." Apoc. 1: 7 (NIV.)